Il Museo Diffuso Gorni, a Nuvolato di Quistello è intestato alla persona di Gorni, intriso della sua energia e del suo vigore, si prospetta come un nuovo punto di riferimento per la storia dell’arte mantovana e italiana.

L’intento del Museo Diffuso implica, nella sua definizione, la volontà di accompagnare il visitatore in un percorso in grado di raccontare la sua carriera artistica così come la sua vita privata.

L’edificio, sede del Museo tradizionale, progettato dall’artista stesso negli anni tra le due guerre per essere una scuola elementare, è stato rstrutturato e predisposto per accogliere le numerose opere dello scultore di Nuvolato.

All’interno, l’esposizione delle opere, attraverso un criterio crnologico e di suddivisione delle sezioni grafica e scultorea, si addentra nella realtà contadina novecentesca attraverso gli occhi di una persona carismatica, amante della propria terra ma che ha avuto il grande dono di una visione più ampia d’insieme.

I giri in bicicletta sono particolarmente amati sia dagli abitanti che dai turisti, essendoci facili e segnalati percorsi dove il paesaggio naturale che si può ammirare dalle rive del Po, dai suoi argini e da quelli della Secchia è molto suggestivo per il contatto con la natura. Ad esempio l’ itinerario che porta alla “scoperta” della bellissima Abbazia di San Benedetto Po’ in provincia di Mantova, si svolge su strade di campagna quindi a basso traffico veicolare, un tratto sul fiume Secchia è una stradina asfaltata in cui la circolazione è consentita solo ai residenti.